Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Dimissioni Perifano, Lonardo: ‘Evitiamo che Benevento abbia la sua Sodoma’

Scritto da il 12 luglio 2011 alle 18:11 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Sulle dimissioni dell’amministratore delegato della Samte Luigi Diego Perifano, è intervenuto anche il presidente dell’Asia, Lucio Lonardo.
Ecco il testo integrale della lettera aperta:

‘Caro Diego, ho letto con grande rispetto la tua lettera di dimissioni da Amministratore delegato della SAMTE, lettera che per quanto accorata, motivata e di grande spessore morale ritengo, a mio modesto parere, che non possa e non debba essere accettata dall’Ente Provincia perché non penso che sia questo il modo di rispondere a ingiustizie, soprusi e angherie di cui i nostri territori sono da tempo oggetto per scellerate scelte di una certa politica che continua a ritenere l’assistenzialismo unica risorsa atta a contrastare l’inefficacia e l’inefficienza gestionale di Napoli e dintorni.
Questo non riguarda solo i rifiuti ma anche la Sanità ove realtà virtuose come il Sannio sono penalizzate da tagli ingiustificati atti a riparare i buchi neri di altre realtà. Qualora avessi la convinzione che questo tuo gesto servisse alla causa, non esiterei a rassegnare anche le mie di dimissioni, ma ritengo che la fuga possa solo fare il gioco di chi anela a far fuori “l’hombre erecto” dalla politica per avere buon gioco nel continuare in quegli intrallazzi che hanno fatto della Campania felix di un tempo la più grande pattumiera a cielo aperto di Europa.
Ritengo che ben altre dovrebbero essere le dimissioni: per esempio ben accette potrebbero essere quelle dei nostri Consiglieri Regionali di maggioranza, i quali quantomeno potrebbero levare gli scudi della loro protesta non assicurando più il proprio appoggio a 360° all’attuale Governatore.
Sarebbe, invero, molto significativo se tutti i rappresentanti del Centrodestra, a tutti i livelli, transitassero all’opposizione fino al risanamento del vulnus di S. Arcangelo Trimonte. Un’utopia certamente, ma forse servirebbe a riavvicinare molta gente alla politica grazie ad una sua ritrovata credibilità.
Inoltre servirebbe a risparmiarci il “consuolo” del pellegrinaggio di tali esponenti sui siti della discarica ad esprimere a parole una solidarietà smentita dai fatti: nel recente passato siamo letteralmente affogati nelle lacrime di coccodrillo di costoro che, ben aggrappati ai loro seggi, lasciavano sola la popolazione a protestare in strada con tutti i rischi connessi.
Oggi, teniamolo presente, dobbiamo tutti ritenerci bipartisan nel dolore per questo ennesimo sfregio al nostro territorio e alla nostra dignità: siamo considerati “servi della gleba” con le nostre discariche e anche con il nostro 65% di raccolta differenziata, che per pudore non ti dico cosa farne, atteso che la gestione degli impianti e dei relativi introiti economici sono a carico di ben altri” signorotti”.
Adesso è il momento della battaglia e i generali devono essere alla guida e al fianco della truppa, quindi fai il Masaniello come quando devi difendere i giusti diritti dei tuoi assistiti nell’attività forense e, nel rispetto della legge, cerchiamo di vincere la nostra battaglia con le azioni dopo aver vinto inutilmente quella del ragionamento, senza dimenticare che l’audacia suscita ammirazione, l’insicurezza, invece, non porta onore. Soprattutto, se è vero come è vero che Napoli ha avuto la sua Gomorra, cerchiamo di evitare che Benevento abbia la sua Sodoma’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628