Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

NurSind, a Ponte si è tenuto il corso formativo sulle mansioni dell’infermiere

Scritto da il 12 maggio 2011 alle 12:05 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Ieri, 11 maggio, si è tenuto a Ponte, nel salone parrocchiale, un evento formativo organizzato dal NurSind, il sindacato delle professioni infermieristiche che si batte da anni sull’intero territorio nazionale per la tutela dell’Infermiere.
Un appuntamento tenutosi alla vigilia della giornata nazionale dell’infermiere che ricorre oggi, 12 maggio. All’iniziativa, giunta alla tredicesima edizione, è stato dato il titolo: “L’evoluzione giuridica, normativa e giurisprudenziale delle reali ‘mansioni’ dell’Infermiere: cosa deve e cosa non deve fare”. Il corso ha avuto come relatore il professor Mauro Di Fresco il quale ha sottolineato che l’attività lavorativa dell’infermiere rientra tra le locatio operarum (professioni intellettuali) e non tra le locatio operis (mestieri) cioè in quella tipizzazione prevista dall’articolo 2229 C.C., per cui è una professione intellettuale.
Tutto il corso, come già detto, è stato organizzato interamente DAL NurSind, un sindacato delle professioni infermieristiche che porta avanti un progetto ormai divenuto realtà; è nato per dar voce agli Infermieri che vogliono tutelare la propria professione. NurSind è un sindacato composto da Infermieri motivati e determinati nel cercare una soluzione alle difficoltà che incontrano perché le vivono sulla propria pelle tutti i giorni. NurSind persegue la tutela sindacale autonoma della professione infermieristica.
Promuove la riqualificazione, la formazione e l’aggiornamento professionale, la valorizzazione del lavoro infermieristico e la maturazione di una coscienza professionale. NurSind propone, inoltre, l’istituzione di un contratto infermieristico autonomo.
Ad intervenire sul corso avutosi a Ponte, interviene il segretario provinciale del NurSind, Patrizio Ruotolo. “Il corso ha reso il professionista sanitario più consapevole degli aspetti giuridici e deontologici della sua professione. Con particolare riferimento alle responsabilità relative alla necessità di assicurare la continuità assistenziale, permette di migliorare la capacità di gestione del personale subalterno organizzando l’assistenza secondo le specifiche competenze di ogni operatore. Intenzione è una riduzione della ‘malpratice’ e una riqualificazione assistenziale a beneficio della persona assistita.
Argomento maggiormente dibattuto è stato il demansionamento ed il danno da esso derivato,tenendo ben presente che alla luce della vigente normativa l’attività lavorativa dell’infermiere rientra tra le locatio operarum (professioni intellettuali), come quella del medico, dell’avvocato e non tra le locatio operis (mestieri) come quella del muratore. Demansionare l’infermiere significa cagionare un danno alla professionalità,risarcibile. Soddisfacente è stata la partecipazione e si spera in un proficuo recepimento degli argomenti normativi trattati”. Infine Ruotolo ha rivolto un ringraziamento a don Alfonso Calvano, parroco di Ponte, per la disponibilità mostrata nell’accogliere l’evento formativo nell’auditorium della parrocchia ‘Santa Generosa Martire’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628