Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Convegno ‘Mettiamo in moto una nuova economia’, Cimitile: ‘Una svolta importante’

Scritto da il 12 aprile 2011 alle 12:14 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Partecipando ieri mattina presso il MUSA al Convegno ‘Mettiamo in moto una nuova economia’, promosso e organizzato dall’assessorato regionale all’Agricoltura, il presidente della Provincia di Benevento ha svolto la seguente relazione.

«Credo che queste iniziativa promossa dall’assessorato all’Agricoltura di Vito Amendolara nelle cinque Province campane possa davvero segnare una svolta importante e decisiva nelle politiche di sviluppo dei territori regionali se riusciremo a fare in modo che i titoli che le annunciano non siano puri slogan mediatici e che non vengano a questo ridotti.
Alludo a quel “Mettere in moto una nuova economia” e al non meno importante titolo di accompagnamento “La Campania riparte dai territori”, e della mia convinzione che queste due semplici frasi ben sintetizzano la sfida che abbiamo davanti a noi.
La crisi nella quale siamo stati immersi dal 2008/2009, una crisi che sul nostro Sannio sta scaricando proprio in questi mesi le punte più alte dei suoi devastanti effetti, ha non solo bloccato l’economia, distruggendo lavoro ed attività produttive, ma ha anche detto che abbiamo bisogno di diverse e nuove strategie di sviluppo economico, che non possiamo pensare di uscire dalla crisi ritornando a fare quello che facevamo prima. Dobbiamo dunque mettere in moto una nuova economia. Ma bisogna subito dire che è ormai sempre più largamente riconosciuta la convinzione che questa nuova economia deve colorarsi di verde, che la “Green Economy” sia l’unica prospettiva possibile che abbiamo davanti a noi.
E’ in questa direzione che vanno i grandi Paesi del mondo (… che pure approdano a questa convinzione con grande travaglio e fra grandi resistenze …); non solo Obama (col suo “American Recovery and Investment Act) ed i paesi europei (a cominciare dalla Germania), ma anche i paesi asiatici (… anche la Cina) e le indicazioni sul “New Deal” dell’ONU.
Mettere in moto una nuova economia significa allora pensare ad un nostro originale piano di sviluppo sostenibile, fondato sulla nostra diversità e peculiarità, un programma di green economy regionale capace di definire un nostro ruolo nell’economia globale , e quindi di una economia che sia una componente dell’ecosistema nel quale risiede e si sviluppa. Significa una economia che punti sulla qualità dell’ambiente e sulle attività produttive che da esse traggono vantaggio e che, sul piano regionale, sia fondata sulle proprietà caratterizzanti dei territori, sulle sue originalità ambientali. Non è possibile, allora, pensare di articolare un piano di sviluppo regionale se non si parte dai territori e se non si inseriscono tutte le iniziative nell’ecosistema territoriale. Noi siamo la Green Belt della Regione Campania , la sua cintura verde, e quindi il territorio vocato per lo sviluppo di un nostro modello di green economy il luogo su cui bisognerebbe avere il fulcro della leva per una nuova economia. Abbiamo definito un nostro programma Sannio che va in questa direzione: Settore primario (con tutto ciò che caratterizza il nostro patrimonio rurale), Turismo, energia alternativa e ciclo dei rifiuti, terziario, terziario avanzato di sostegno, Hi Tech non impattante, Innovazione, Formazione e Ricerca Scientifica ‘green oriented».

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628