Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Tagli al trasporto pubblico, incontro con associazioni consumatori

Scritto da il 11 gennaio 2011 alle 15:22 e archiviato sotto la voce AttualitĂ , Testata, Trasporti. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Affollato incontro ieri sera nel salone del Centro del Volontari per discutere di trasporto pubblico locale. Al centro del dibattito i contenuti della delibera proposta dall’assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella ed approvata dalla giunta regionale il 30 dicembre scorso. I lavori moderati dalla giornalista Vittoria Principe sono stati aperti dal presidente di Cittadinincomune Antonio Verga a nome delle 20 associazioni che hanno promosso l’incontro, ponendo in evidenza le criticità della delibera regionale che adottando il criterio della ripartizione storica delle risorse penalizza fortemente un territorio già debole infrastrutturalmente come il Sannio a vantaggio di altre aree che
godono di contributi regionali di gran lunga superiori, nel settore trasporti. La relazione introduttiva è stata presentata al qualificato pubblico presente dal presidente dell’associazione Pendolari sanniti Alessandro Corona che ha richiamato tutti al senso di responsabilità e cooperazione per fronteggiare il momento estremamente delicato, ove sono a rischio molti posti di lavoro per il comparto oltre ad enormi disagi per tutti i lavoratori pendolari. Subito dopo sono intervenuti per portareil loro contributo il responsabile del Movimento di difesa del cittadino Francesco Luongo, l’on. Costantino Boffa componente della commissione trasporti della Camera dei Deputati, l’assessore provinciale ai trasporti Gianvito Bello, i consiglieri comunali Nazzareno Orlando e Luigi Ambrosone, il
consigliere provinciale Dante Molinaro, il senatore Cosimo Izzo. L’on. De Girolamo, impegnata a Roma, ha fatto pervenire il suo saluto ai convenuti dando la propria disponibilità per contribuire alla soluzione dei problemi emersi. Grande meraviglia tra i partecipanti ha destato però l’assenza ed il silenzio dell’intera deputazione regionale sulla contestata delibera Vetrella, passata sotto silenzio anche tra gli stessi componenti la IV Commissione regionale Urbanistica, Lavori Pubblici, Trasporti, che anche recentemente ha discusso il piano regionale dei trasporti. Si sono poi susseguiti gli interventi dei rappresentanti delle aziende di trasporto e di lavoratori, che in pratica risultano
essere quelli più duramente colpiti dai tagli lineari operati dall’assessore Vetrella.
“L’incontro ha messo a nudo le difficoltà nel quale si dibatte il sistema dei trasporti nel Sannio – ha dichiarato a conclusione il presidente di Cittadinincomune a nome delle venti sigle che hanno dato il patrocinio all’incontro – con il serio rischio di licenziamento di circa 100 lavoratori. Dal confronto pubblico è emersa l’esigenza che l’unico modo per porre immediato rimedio agli effetti devastanti di questa scellerata delibera, che oltre a tagliare, adotta l’anacronistico criterio di una ripartizione “storica” delle risorse disponibili, anziché orientarsi verso una suddivisione “equa e razionale” tra le province campane, risiede nella circostanza che la Provincia di Benevento adotti con urgenza una variazione del proprio bilancio, atta a reperire le risorse necessarie per non interrompere i servizi di trasporti a causa della rescissione dei contratti, che dovrebbero, secondo quanto comunicato dalla regione, cessare la loro efficacia dal prossimo 16 gennaio. Ma come è possibile reperire le risorse necessarie? Ad esempio tagliando i tanti sprechi e le spese improduttive, come consulenze, contributi a pioggia per sagre e feste, notti bianche e celebrazioni varie, senza contare la necessità di razionalizzare le spese di gestione di alcune agenzie, il cui funzionamento appare, allo stato, poco più che virtuale. Subito dopo occorre immediatamente aprire un tavolo di confronto e di concertazione con l’amministrazione Caldoro, per rinegoziare un riequilibrio delle risorse a livello regionale da destinare allo sviluppo del Sannio. E ci potranno essere risultati positivi solo se saremo in grado di costruire un fronte comune e coeso, mettendo da parte protagonismi e personalismi, tra tutti i soggetti del territorio, a partire dalla deputazione parlamentare regionale, nazionale ed europea, passando per le istituzioni pubbliche, comuni e provincia, associazioni di categoria, aziende di trasporto, organizzazioni sindacali, fino alle associazioni civiche e di tutela dei consumatori ed ovviamente i cittadini. Queste sono le proposte del brand delle associazioni. Verificheremo nel breve periodo quanti intenderanno aderire dando concretamente la disponibilità per la sfida della costruzione di un fronte unitario e compatto con un unico obiettivo: mettere le basi per il vero rilancio del Sannio e scongiurare la marginalizzazione dei territori interni”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628