Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Uova contaminate: Coldiretti, estendere obbligo etichettatura ai prodotti

Scritto da il 10 gennaio 2011 alle 16:58 e archiviato sotto la voce AttualitĂ , Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

“Estendere l’obbligo di indicare la provenienza in etichetta su tutti i prodotti, come gia’ avviene per le uova, con una rapida approvazione del disegno di legge da parte del parlamento. Una legge nazionale che dovrĂ  tamponare una carenza comunitaria sull’etichettatura che oggi piĂą che mai si dimostra clamorosamente E’ quanto afferma il direttore della Coldiretti Benevento Luigi Auriemma in seguito all’emergenza diossina, scoppiata in Germania su polli, mucche e maiali. “Il ripetersi di emergenze alimentari – aggiunge Auriemma – come l’ultima legata al latte e alle uova alla diossina, rende di vitale importanza garantire la trasparenza dell’informazione sui prodotti alimentari per un paese come l’Italia che è grande importatore di materie prime”. “Attualmente in Italia – sottolinea il direttore Auriemma – l’obbligo di indicare la provenienza e’ in vigore per carne bovina (dopo l’emergenza mucca pazza), pollo (dopo l’emergenza aviaria), ortofrutta fresca, uova, miele, latte fresco, passata di pomodoro, extravergine di oliva, ma ancora molto resta da fare e l’etichetta e’ anonima per circa la metĂ  della spesa dalla pasta ai succhi di frutta, dal latte a lunga conservazione ai formaggi, dalla carne di maiale ai salumi”. Auriemma sostiene che ”l’importante e tempestiva azione messa in atto dal Ministero della Salute grazie alla presenza in Italia del sistema di controlli piĂą capillare in Europa deve essere accompagnata da interventi strutturali come l’obbligo di indicare la provenienza in etichetta che ne consenta di aumentare l’efficacia a garanzia dei produttori italiani e dei consumatori”. Il via libera all’indicazione obbligatoria dell’origine è fortemente sostenuta dalla Coldiretti e da praticamente la totalitĂ  dei consumatori, come testimonia anche un sondaggio di Coldiretti Swg secondo il quale il 97 percento degli italiani considera necessario che debba essere sempre indicato in etichetta il luogo di provenienza della componente agricola contenuta negli alimenti. Colmare questo ritardo è dunque un risultato importante nell’interesse degli imprenditori agricoli e dei cittadini.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628