Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Città Spettacolo, il programma di sabato 10 settembre

Scritto da il 8 settembre 2011 alle 18:20 e archiviato sotto la voce Primo Piano. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Alla Chiesa di Santa Sofia e alla Rocca dei Rettori tornerà “Raccontami Benevento”, il progetto di teatro di Giulio Baffi e Giovanni Petrone, che sviluppa poetiche improvvise tra architetture longobarde e storie che hanno trovato la propria anima a Benevento. L’appuntamento è alle 17:00 alla Chiesa di Santa Sofia con Rosaria De Cicco e Gabriele Saurio (drammaturgia di Maurizio De Giovanni) e alle 18:00 alla Rocca dei Rettori con Gea Martire (drammaturgia di Antonella Cilento).

Presso i Saloni del Circolo Sociale, ore 18,00 e 20,00 andrà in scena “Un dramma”, corto teatrale liberamente tratto da un racconto di Anton Checov (produzione Teatro in Fabula in collaborazione con Tourbillon Teatro), con Raffaele Ausiello, Irene Grasso, Fabio Rossi. Il corto è stato premiato alla VI edizione de La Corte della Formica, festival di corti teatrali, per la Miglior Regia e per il Miglior Attore (Fabio Rossi).

Alle 18:00, all’Hortus Conclusus, Lunetta Savino sarà protagonista del quarto appuntamento del ciclo delle “Letture stregate” a cura di Gabriella D’Angelo della Fondazione Bellonci. La fortunata formula, già proposta con grande successo lo scorso anno, prevede cinque grandi attori italiani che leggono i romanzi finalisti del Premio Strega 2011. Lunetta Savino leggerà “La vita accanto” della scrittrice Mariapia Veladiano, che sarà presente all’incontro.

A Palazzo Paolo V a partire dalle 18:00, torna “Wunderkammer Soap Tamerlano, Didone e Edoardo II”, il nuovo allestimento per Benevento Città Spettacolo della Compagnia Ricci/Forte in collaborazione con il Festival Internazionale Castel dei Mondi Benvenuti. In scena frammenti inquieti di 25 minuti, esattamente come una soap opera televisiva, ispirati all’universo elisabettiano, da replicare in loop. Lo spettacolo è riservato ad un pubblico adulto.
Nel Chiostro di Santa Sofia con “Per Grazia Ricevuta – Salvi per miracolo. Santi, Martiri e Madonne nell’iconografia popolare delle edicole votive”, tornano i Tableaux Vivants dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Lo spettacolo, nato come un percorso itinerante e per spazi non convenzionali, è frutto di un intenso lavoro laboratoriale in cui gli allievi diventano idealmente spettatori/attori di un teatro anatomico, luogo in cui si incrociano lo studio del corpo con lo studio dell’estetica e dell’arte; il pubblico, accompagnato in un viaggio visionario alla scoperta della fede visibile, potrà assistere, attraverso la rappresentazione di edicole votive e di dipinti strettamente collegati alla città di Napol,i ad un affresco tutto partenopeo che si comporrà nel Chiostro della Chiesa di Santa Sofia.
Al Museo Arcos, alle 19:00, alle 20:30 e alle 21:45, nuovi appuntamenti con “Fermentaciòn (Il viaggio dell’Uva)”. Enrique Vargas propone una suggestiva e coinvolgente esperienza ludico sensoriale che racconterà agli spettatori il segreto e il rischio di svelare l’anima che abita nel vino.
Al Teatro Comunale alle 21:00 la prima nazionale di “Ferito a Morte” di Raffaele La Capria, con Mariano Sigillo (una produzione Teatro Stabile di Napoli e Vesuvioteatro in collaborazione con Napoli Teatro Festival Italia). Ri-Leggere Ferito a morte. Non rileggere per reinterpretare sofisticando, ma rileggere nel senso più proprio del termine, ovvero: leggere ancora. Farlo secondo una procedura teatrale in grado di proporre una sinossi ricreativa ed esaustiva dell’articolata testualità di La Capria. “La scrittura si è realizzata a Roma in un appartamento moderno di un palazzo moderno” dice La Capria. Rileggere Ferito a morte, insomma, per percepire momentaneamente il respiro di quella vita che è stata mentre ci si occupava d’altro.

Alle 21:00, alle 22:00 e alle 23:00, tornerà “Di che hai paura?” di Richard Dresser (produzione Albatro Teatro). Percorso in auto con partenza da Corso Garibaldi (un progetto di Carlo Fineschi e Barbara Alesse). Il pubblico e gli attori sono tutti seduti nell’abitacolo di una vettura, mischiati gli uni agli altri. Tra i due personaggi, un “lui” e una “lei”, conosciutisi apparentemente solo nel momento in cui sono saliti in macchina, scocca l’amore a prima vista.

All’Arco del Sacramento, alle 22:30, un nuovo appuntamento con la musica della “Nicola Sala Big Band” (a dirigere sarà il Maestro Aldo Bassi).

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628