Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

PUC e grandi infrastrutture, delineate le linee di sviluppo della città

Scritto da il 5 agosto 2011 alle 18:47 e archiviato sotto la voce Foto, Politica, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

PUC e grandi infrastrutture, delineate le linee di sviluppo della città

“Il PUC e le grandi infrastrutture della città di Benevento” è stato il tema trattato nel corso della conferenza stampa svoltasi ieri pomeriggio nella sala del Consiglio di Palazzo Mosti.

Alla presenza di gran parte della giunta comunale di Benevento, all’incontro sono intervenuti: il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, il parlamentare, Costantino Boffa, il consigliere regionale, Umberto Del Basso De Caro.

“Abbiamo deciso di convocare questa conferenza – ha spiegato il sindaco in apertura – per commentare lo storico risultato raggiunto dall’amministrazione dopo l’approvazione dello strumento di pianificazione urbanistica. Una novità che la città attendeva da oltre 40 anni. Un’attesa lunga, che dà la misura del lavoro affrontato per dotarsi di uno strumento così importante, che incide in maniera profonda sul percorso di crescita del territorio.

Finalmente si traccia un programma di sviluppo basato su alcune linee guida per sfruttare al meglio le potenzialità del territorio. La Benevento futura sarà la città della logistica, della cultura, dell’Unesco e dell’università. Il piano urbanistico che abbiamo messo a punto, non si basa sullo sviluppo delle residenze ma sulla riqualificazione delle aree pubbliche. Storia, cultura e centri di ricerca: questi sono i grandi temi che abbiamo scelto per disegnare lo sviluppo della città”.

Poi il sindaco ha parlato del percorso che ha portato all’approvazione del documento: “In un mese abbiamo dedicato all’argomento ben 8 sedute di Consiglio. Per questo motivo giudico strumentali le obiezioni dell’opposizione, che ha preferito evitare completamente il confronto, annunciando, subito dopo l’approvazione, una denuncia al TAR. Non è un comportamento serio di chi vuole fornire un contributo positivo ad un progetto di sviluppo che ci accompagnerà nei prossimi anni e che è stato frutto di studi ed approfondimenti realizzati nell’interesse esclusivo del territorio e della sua gente”.

Subito dopo l’intervento del sindaco, il consigliere regionale, Umberto Del Basso De Caro, ha fatto cenno alla storia urbanistica della città. “L’ultimo piano urbanistico – ha ricordato Del Basso – fu approvato da un commissario prefettizio, Alfonso Ferrara, nel lontano 11 febbraio del 1970. Da allora lo sviluppo urbanistico ed economico della città è stato guidato solo attraverso alcune varianti. Ricordarlo serve per dare un parametro dell’importanza di quanto accaduto nei giorni scorsi”.

Sul recente regolamento licenziato il 29 luglio scorso dalla Regione Campania proprio in materia di PUC e sulla possibilità di conflitto con la recente approvazione del Comune di Benevento, Del Basso De Caro ha evidenziato come, trattandosi di materia legislativa concorrente la Regione non poteva regolamentarla. “Il Comune di Napoli ha già impugnato il documento al TAR”.

Per quanto attiene le grandi opere infrastrutturali, il parlamentare Costantino Boffa ha fatto cenno alla recente approvazione da parte del CIPE di alcuni interventi strategici. “Tra questi, in prima posizione figura l’Alta Capacità Napoli Bari. Un’opera che considero la più importante in assoluto per il sud Italia. In questa progettazione, la tratta ferroviaria che sarà realizzata per prima sarà proprio quella che riguarda Benevento. Ciò porterà dei vantaggi indubbi per il territorio che potrà sfruttare a pieno la posizione baricentrica tra Adriatico e Tirreno. In 4/5 anni Benevento vedrà accorciarsi i tempi di percorrenza per raggiungere Roma (ci vorrà alla fine dei lavori solo 1 ora e 35 minuti) e Napoli (appena 45 minuti). L’Alta Capacità porterà a far transitare per la nostra città (dati delle Ferrovie) oltre 15.000 persone in più e circa 6.000 tonnellate di merce al giorno. Proprio questi dati ci hanno indotto a pensare alla realizzazione di un polo logistico dove poter stoccare e lavorare, per dargli un valore aggiunto, le merci in transito. Una volta conclusa l’opera, gli Eurostar a servizio della città passeranno dagli attuali 4 (erano 6 fino a poco fa) a 22. Stiamo raccogliendo ora i frutti di un lavoro avviato 10 anni fa”.

Infine, il parlamentare ha fatto cenno anche all’altra grande opera che interessa il territorio: il raddoppio della statale Telesina. “Per quanto riguarda questa opera, devo dire che al momento, malgrado il CIPE l’abbia approvata tra le opere in programma non è stata ancora finanziata. Questo è l’ulteriore, ultimo e fondamentale passaggio a cui bisogna lavorare per poter avviare concretamente i cantieri. Bisognerà cioè passare dalle opere programmate a quelle finanziate”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628