Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Play off, solito copione

Scritto da il 5 giugno 2011 alle 17:42 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Al ‘Ciro Vigorito’ il ritorno della semifinale play off tra Benevento e Juve Stabia finisce 1-1.  Al 21′ del primo tempo ha sbloccato il risultato Evacuo per i sanniti. Il pareggio degli stabiesi arriva al 10′ della ripresa con Tarantino direttamente su calcio di rigore per un fallo di Pacciardi, nella circostanza anche espulso per doppia ammonizione.

I sanniti non riescono a sovvertire il risultato dell’andata e cosĂŹ in finale volano le vespe stabiesi che raggiungono questo traguardo dopo 12 anni.  Nella finale che vale la B la Juve Stabia affronterà  l’Atletico Roma nonostante la sconfitta interna per 2-3 col Taranto.

Azioni salienti del primo tempo:

Al 3′ Albadoro anticipa Pedrelli e di testa serve Corona, il bomber stabiese controlla in piena area e conclude ma la sfera finisce a lato.

Al 11′ replica del Benevento. Mounard dall’angolo trova la testa di Siniscalchi che però non inquadra la porta.

Al 21′ il gol dei padroni di casa: Pedrelli mette in mezzo dalla destra, sulla sfera si avventa come un rapace Evacuo che anticipa Molinaro e deposita alle spalle di Colombi.

Al 30′ la Juve Stabia fallice una buona occasione per pareggiare;  sul cross di Tarantino, Mezavilla da solo in area, di testa, spedisce alto.

Al 33′ Evacuo non riesce ad approfittare di un errore di Scognamiglio che in piena area controlla male e regala palla al bomber di Pompei, ma la sua conclusione viene smorzata proprio dal difensore stabiese ed è preda di Colombi.

Al 36′ Corona si divora il pari. Tarantino si libera in piena area di Zito e lascia partire un cross velenosissimo sul quale Corona calcia al volo. Per fortuna il sinistro di Re Giorgio termina alto.

Al 44′  è il Benevento che si divora il raddoppio con Clemente: sul cross preciso di D’Anna il capitano giallorosso indirizza in porta di testa ma Colombi riesce ad arrivarci con un gran volo.

Azioni salienti del secondo tempo:

Parte bene la Juve Stabia nella ripresa, non affatto intenzionata ad uscire senza averci provato. Le insidie per la retroguardia sannita arrivano dai cross dalla destra di Tarantino. E proprio da uno di questi che scaturisce un rigore a favore degli ospiti che cambierĂ  il volto alla gara. E’ il 10′,  l’arbitro Di Bello di Molfetta giudica falloso un contatto tra Pacciardi e Mezavilla (che termina a terra) e decreta la massima punizione. Nella circostanza Pacciardi viene anche espulso per doppia ammonizione. Sul dischetto non si presenta Corona, ma proprio Tarantino che spiazza inesorabilmente Baican.

Al 19′ Mezavilla ci prova dai 25 metri, Baican alza sulla traversa.

Al 23′ Pedrelli entra in area dalla destra e crossa basso, Bueno (subentrato a Clemente) non ci arriva per un soffio.

Al 36′ Dianda guadagna metri, arriva al limite dell’area e conclude debolmente: blocca Baican. Sul capovolgimento di fronte è Pintori (subentrato a Mounard) a rendersi pericoloso, ma il suo destro a giro è debole e facilmente bloccato da Colombi.

Al 45′ un rasoterra di Pintori taglia pericolosamente l’area piccola del portiere stabiese, Bueno è sulla traiettoria ma non riesce ad arrivarci.

In pieno recupero altre tre occasioni per il Benevento. Al 46′ sull’angolo di Zito, Bueno tenta un’acrobazia senza trovare la porta. Un minuto dopo Evacuo fallisce il gol della vittoria. Su un lancio in area, Signorini tocca all’indietro per Evacuo che spedisce clamorosamente alto.

Al 48′ ancora Pintori semina lo scompiglio sulla sinistra e mette palla in area, questa volta Bueno ci arriva ma la sfera termina alta sulla traversa.

Finisce qui. Solito copione. La Strega ci ha provato ma ancora una volta i play off sono indigesti.

BENEVENTO (4-2-3-1): Baican; Pedrelli, Siniscalchi, Signorini, Zito; Pacciardi, Bianco; D’Anna (22’st La Camera), Clemente (18’st Bueno), Mounard (32’st Pintori); Evacuo.
A disposizione: Corradino, Formiconi, Palermo, Vacca.
Allenatore: Giuseppe Galderisi
JUVE STABIA (4-3-3): Colombi; Maury, Molinari, Scognamiglio, Dianda; Cazzola, Danucci (1’st Raimondi), Mezavilla; Tarantino (24’st Ciotola), Corona (32’st Fabbro), Albadoro.
A disposizione: Fumagalli, DavĂŹ, Rizza, Marano
Allenatore: Mauro Isetto per la squalifica di Piero Braglia

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi
Assistenti: Alberto Tegoni  (Milano) e Valerio Pegorin (Latina)
Quarto uomo: Eugenio Abbattista di Molfetta
Reti: 21’pt Evacuo (B), 10’st Tarantino (JS) su rigore
Ammoniti: Scognamiglio, Mezavilla e Colombi per la Juve Stabia;
Espulso: al 10’st Pacciardi per doppia ammonizione
Angoli: Benevento 9, Juve Stabia 8
Recupero: pt 1’, st 5’

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628