Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Crisi Sanità nel Sannio e diritto alla salute. Valentino scrive a Caldoro.

Scritto da il 5 febbraio 2011 alle 09:46 e archiviato sotto la voce Attualità, Salute. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il Sindaco di Sant’Agata de’ Goti, Carmine Valentino ha chiesto, con nota ufficiale, al Presidente della Giunta regionale Campana On.le Stefano Caldoro, nella sua qualità di Sub Commissario di Governo alla Sanità in Campania, di rendere pienamente operativo il Piano di Riassetto della Rete ospedaliera e Territoriale regionale approvato con Decreto n.49 del 29.07.2010. In particolare il primo Cittadino di Sant’Agata de’Goti evidenzia la parziale attivazione del nosocomio Sant’Alfonso Maria de’Liguori per carenza di risorse umane che impediscono all’ASL Benevento di aprire i reparti di Geriatria e Terapia intensiva, nonché di porre a regime i reparti di Oncologia e Cardiologia. Con enorme preoccupazione, prosegue la missiva di Valentino, si apprende causa delle suddette carenze di organico, dal primo febbraio 2011, sono stati sospesi i ricoveri urgenti e di Pronto Soccorso presso il reparto di Ortopedia e Traumatologia, con conseguente fuoriuscita dell’ospedale dal circuito del 118 per le patologie ortopediche e traumatologiche. Tale situazione, prosegue il Sindaco e Assessore alla provincia di Benevento Valentino, richiede un urgentissimo intervento della S.V. (rivolgendosi all’On.Caldoro) idoneo a garantire, nell’immediato, il rispetto delle norme del Piano di Riassetto della rete ospedaliera regionale e la tutela dei livelli essenziali di assistenza, fortemente pregiudicati nell’intero Sannio che, a fronte della chiusura di due ospedali e di tutti  gli altri tagli eseguiti nell’ambito del Piano di rientro del debito, subiti ed accettati con grande senso civico e senza isterismi di massa, non ha ancora ricevuto i servizi che il nuovo ospedale “Sant’Alfonso Maria de ‘Liguori” avrebbe dovuto garantire. Una situazione che vede ulteriormente ridimensionata l’attività ospedaliera per una struttura che non ha ricevuto gli altri servizi intermedi (SPS) e della rete di emergenza, previsti dal Piano di riassetto. Un territorio, ancor più leso nel diritto alla salute dei suoi cittadini a causa delle enormi difficoltà che si sono create anche presso l’A.O. Rummo di Benevento, non in grado di garantire risposte adeguate, in tempi ragionevoli, ad un’utenza che sta superando ogni ragionevole limite. Per quanto esposto, conclude Valentino, si chiede al SUB Commissario di Governo per la Sanità in Campania, di autorizzare, anche i deroga, l’adozione da parte dell’ASL Benevento, di tutti i provvedimenti necessari a far fronte alle predette e paralizzanti carenze, rinnovando l’invito a rendere pienamente operativo nell’intero Sannio il Piano di riassetto approvato con decreto 49/2010. Il Sindaco Valentino ha inteso divulgare la sua richiesta, inviata al Presidente On.le Caldoro, a tutta la deputazione sannita al parlamento italiano ed europeo, ai consiglieri regionali, al Presidente della Provincia, al Prefetto ed al Sindaco di Benevento, al Commissario Straordinario ASL Benevento ed al Consigliere per la Sanità della Regione Campania. Una lettera con la quale, scrive Valentino, “ritengo doveroso interessare le SS.LL. all’iniziativa e, per il fondamentale ruolo di rappresentanza rivestito da ciascuno, invitare tutti ad adoperarsi, anche mediante azioni comuni, affinchè i cittadini della nostra Provincia possano ottenere l’effettiva esecuzione del Piano di Riassetto approvato con decreto del Sub Commissario Caldoro n.49 del 2010 e, attraverso questo, le indispensabili risposte ai propri bisogni di assistenza e di tutela del diritto, costituzionalmente garantito, alla salute”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628