Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Finanza, sequestrate slot machine: 4 denunce

Scritto da il 4 luglio 2011 alle 10:36 e archiviato sotto la voce Cronaca, Primo Piano. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Nell’ultimo decennio il fenomeno del gioco in Italia è stato connotato da un significativo sviluppo e sempre nuovi apparecchi di intrattenimento, i cc.dd. “videopoker”, affollano i locali pubblici e le sale giochi della provincia.

Numerose sono state le novità introdotte, volte, da un lato, a migliorare, in chiave di efficienza e competitività, il settore dei giochi e delle scommesse e, dall’altro, a limitare gli “effetti collaterali” connessi all’esercizio ed alla raccolta delle giocate, in particolare, attraverso linee d’azione per la prevenzione, il contrasto e il recupero di fenomeni di ludopatia e l’estensione del divieto alla partecipazione dei minori a tutti i giochi pubblici con vincita in denaro.

In tale contesto i reparti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Benevento realizzano una costante sorveglianza ed un attento monitoraggio del delicato settore per una stretta tutela degli interessi, anche economici, dello Stato e prevenire i fenomeni criminosi.

Nell’ultimo mese sono stati effettuati numerosi interventi di controllo di pubblici esercizi, circoli privati e associazioni nel corso dei quali sono stati verificati i requisiti autorizzatori, la rispondenza degli apparecchi ai requisiti di legge e soprattutto l’osservanza del divieto di gioco ai minori di 18 anni.
Le attività hanno consentito, sinora, il sequestro di 16 apparecchi da intrattenimento che pur essendo in funzione, non risultavano essere collegati alla rete telematica dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS).
In tal modo i gestori degli apparecchi evitavano il controllo degli incassi. L’occultamento di tali dati agli organi deputati al controllo, da un lato non consente di verificare la lealtà della scommessa, ovvero, accertare che effettivamente parte delle somme giocate vadano ad incrementare il montepremi, e dall’altro consente di eludere il pagamento delle imposte perviste sui giochi.
Al termine delle attività quattro persone sono state deferite alla Procura della Repubblica di Benevento, per la violazione dell’art. 110, primo comma, del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628