Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Benevento – Taranto 2-1, Simonelli: “dopo il gol abbiamo reagito”

Scritto da il 1 novembre 2011 alle 02:21 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Visibilmente soddisfatto a fine gara Gianni Simonelli tecnico dei sanniti. “Mi auguro che questa partita possa essere propedeutica ad altri buoni risultati. Abbiamo iniziato bene, poi abbiamo subito il gol. Per fortuna non ci siamo fatti prendere dall’isterismo, ma iniziato a giocare. Gli episodi? Qualche volta ci sono stati sfavorevoli come con la Reggiana (si riferisce al nettissimo fuorigioco non visto dall’arbitro), stavolta per fortuna no”.

Sul 4-3-3 inedito con cui a schierato i suoi in campo, il tecnico di Saviano dice: “Su questo modulo ci stiamo lavorando già da qualche mese. E’ stata una scelta, sicuramente non facile per eventuali risvolti che essa avrebbe potuto determinare. Ritengo tuttavia che abbia delle soluzioni difensive e offensive valide, alla stregua degli altri moduli. In più, sono soddisfatto di come i ragazzi lo hanno interpretato”.

 Non nasconde, naturalmente, la sua felicità, per come è andata contro i rossoblù di Dionigi, mister Simonelli: “Partita di buonissimo livello – spiega – soprattutto se si considera il trend da cui venivamo. La crisi emotiva in un certo senso ha fatto bene”.

E’ stata comunque una settimana turbolenta vissuta, racconta: “Accettando la realtà. Con rassegnazione attiva. Non immaginando e pretendendo una realtà diversa. Ma accettandola per com’era. Anche i ragazzi in un momento di grande difficoltà hanno saputo reagire bene, mostrando tranquillità e serenità. Reagendo da grande squadra”.

Cristian Altinier ci racconta la sua rete. “Sul primo gol – sostiene – l’ho toccata. La palla mi è finita sull’anca, non so se è stata vista in tv. Ma la mia deviazione era netta”. E non ha dubbi neanche sull’episodio del rigore: “Ero in anticipo sulla palla ed il portiere mi ha preso in pieno. Era rigore”. La punta ex Portogruaro si è comunque dato molto da fare. “Non ho il fisico di Cipriani ma ho cercato di usare le mie doti per impensierirli, per creare dei problemi, nonostante loro dietro fossero ben schierati. Alla fine abbiamo conquistato una vittoria molto importante, soprattutto per un discorso psicologico. Trovarsi sotto di un gol è stata una mazzata terribile, per fortuna poi abbiamo reagito e siamo riusciti a ribaltare la gara, portando a casa la vittoria”.

Chiude lo spazio interviste dalla sala stampa ‘Marco Santamaria’ il capitano Giovanni La Camera. Il centrocampista messinese è stato autore di una prova superlativa: suo lo zampino sul pareggio di Altinier, sua la trasformazione dagli undici metri che ha regalato la vittoria ai sanniti, interrompendo una striscia negativa fatta da due sconfitte esterne consecutive. Proprio sul rigore dice: “Su chi dovesse tirarlo, lo avevamo deciso prima. Comunque, l’ho dedicato a mia moglie e a Ousmane perché nella vita ci sono cose che vanno oltre il calcio e noi tutti volevamo fargli sapere che gli siamo vicini”.

Sul ruolo e sul nuovo modulo adottato, infine, spiega: “Proviamo più soluzioni, il mio ruolo l’ho preso bene. Credo anche di interpretarlo bene. Il mister ci ha visto lungo. Era la prima volta che giocavamo a tre ma devo dire che gli esterni, Emanuele e Michael, e lo stesso Altinier, ci hanno dato una grossa mano, erano sempre vicini per aiutarci”.

di Edoardo Porcaro

La Camera e Altinier

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628