Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Benevento – Taranto 2-1. Per i giallorossi vittoria in rimonta

Scritto da il 1 novembre 2011 alle 01:14 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

LA PARTITA – Match delicato questa sera al ‘Ciro Vigorito’. Dal Benevento ci si attende subito il riscatto dopo il doppio passo falso contro Como e Pisa nelle ultime due gare di campionato. Per il Taranto l’occasione giusta per accorciare sulla Ternana. In caso di successo i rossoblù di Dionigi si porterebbero a -1 dalle Fere, che si sono fatte bloccare sul 2-2 in pieno recupero dal Pavia.

LE FORMAZIONI: Diverse le assenze in casa giallorossa. Simonelli costretto a rinunciare ai lungodegenti Montini e Grauso, e agli acciaccati Cipriani e Pintori. Rientra dalla squalifica Giovanni La Camera schierato in mediana, insieme a Rajcic e De Risio in un inedito 4-3-3. In difesa riconfermata la coppia di centrali Signorini-Siniscalchi. Mentre in avanti, al fianco della punta Altinier, giostreranno D’Anna a sinistra e Cia a destra.

Nel Taranto Dionigi recupera Rizzi e Coly ma deve fare a meno di Degasperi, Vicedomini e Di Bari. In attacco Guazzo è preferito all’ex di turno Girardi.

Queste le formazioni in campo:

BENEVENTO (4-3-3): Baican; Pedrelli, Anaclerio, Siniscalchi, Signorini; La Camera (31’st Vacca), Rajcic, De Risio; Cia, D’Anna; Altinier (36’st Sy).
A disposizione: Mancinelli, Candrina, Rinaldi, Falzarano, Piroli.
Allenatore: Gianni Simonelli

TARANTO (3-4-3): Bremec; Sosa, Coly, Prosperi; Rizzi; Giorgino (21’st Di Deo) Garufo (15’st Antonazzo), Sciaudone; Guazzo, Chiaretti, Rantier (12’st Maraglino).

A disposizione: Colombini, Cutrupi, Russo, Girardi
Allenatore: Davide Dionigi.

Arbitro: Michael Fabbri (Ravenna)

Assistenti: Damiano Di Iorio (Verbania) e Francesco Mosca (Chivasso)

Reti: 12’pt Guazzo (T); 17’pt Altinier (B), 12’st su rig. La Camera (B)

Ammoniti: 14’pt Sciaudone (T); 15’pt Anaclerio (B); 20’pt D’Anna (B); 35’st Baican (B); 37’st Pedrelli (B); 41’st Sosa (T); 45’st Signorini (B); 48’st De Risio (B)

Espulsi: 13’ Bremec (T)

Angoli: Bn 2, Ta 2

Fuorigioco: Bn 3, Ta 4

Recupero 0’pt ; 4’st

Note: Osservato un minuto di silenzio per ricordare l’ex arbitro e presidente AIA Giulio Campanati

CRONACA DELLE EMOZIONI

PRIMO TEMPO

Partita che inizia con  i fischi della Sud al portiere ospite Bremec

Al 2’ Baican esce con i piedi sull’accorrente Rantier.

Al 4’ il primo lampo del match: galoppata di Rajcic per vie centrali, palla sulla sinistra per D’Anna, ma l’esterno di Baiano spedisce clamorosamente alto da buona posizione, fallendo una chiara occasione da gol.

Al 5’ punizione dalla destra di Garufo, esce con i pugni Baican e sventa la minaccia

Al 11’ il Taranto sfiora il gol. Un’uscita maldestra di Baican, innesca Rizzi che, in anticipo sul portiere sannita, scodella in mezzo, nella mischia, però, il destro di Guazzo si stampa sulla traversa. E’ il preludio al vantaggio ospite. Ingenuità della difesa sannita e Guazzo si ritrova fra i piedi la palla del gol dell’1 a  0 .

Al 13’ ancora un pericolo per la difesa sannita. La conclusione dal limite di Chiaretti trova i guantoni di Baican..

Al 17’ pareggio spettacolare del Benevento. Su una punizione dalla sinistra di La Camera, il tocco sottomisura di Altinier è decisivo: la sfera termina nell’angolo basso più lontano. Nulla da fare per Bremec, che la può solo raccogliere dal sacco.

Al 22’ apprensione per La Camera. Il messinese resta a terra dopo un contrasto duro con un avversario. Per lui problema ad una spalla, prontamente risolti dal fisioterapista. Stava per entrare Vacca con una stranissima capigliatura bionda.

SECONDO TEMPO

Al 9’ tiraccio da fuori di La Camera che non trova la porta.

Al 11’ l’azione che decide il match. Rocambolesca azione dei giallorossi con Cia che serve in piena area Altinier. L’attaccante ex Portogruaro è anticipato fallosamente dall’uscita di Bremec, che lo stende. L’arbitro è a due passi e attende la conclusione dell’azione (salvataggio sulla linea di porta con un difensore rossoblù che allontana la sfera) prima di concedere il penalty. Per Bremec è rosso diretto. Dal dischetto il capitano giallorosso, La Camera, non sbaglia, regalando il vantaggio ai suoi. Autoritaria la sua prestazione.

Prova areagire il Taranto. Al 17’ azione manovrata dalla destra del Taranto con Antonazzo che serve Chiaretti, il quale libera Guazzo al tiro: palla alta.

Al 18’ destro di Altinier, Maraglino (subentrato per sostituire Bremec) respinge su Cia, il quale deposita in rete. Ma l’altoatesino è in fuorigioco al momento della conclusione. Giusto il fischio del signor Fabbri.

Al 21’ Guazzo in piena area appoggia per l’accorrente Chiaretti, ma la mira del centravanti rossoblù non è precisa: palla alta            .

Al 30’ l’arbitro interrompe momentaneamente la partita per problemi all’impianto di illuminazione del Vigorito. Si riprenderà dopo venti minuti esatti

Al 34’ Antonazzo serve in area Guazzo che al volo manda di poco fuori.

Al 38’ ripartenza di Vacca, che in piena velocità si fa tutto il campo, ma a solo davanti al portiere si fa chiudere da un difensore. Egoista nella circostanza era libero sulla destra tutto solo Sy per i più comodi dei tap-in.

Al 45’ punizione di Chiaretti dalla destra, Baican si scontra nell’area piccola con un atleta rossoblù e la palla termina in rete, ma l’arbitro annulla per fallo sul portiere.

Al 47’ altra ripartenza fulminante di Vacca, palla a Sy, che la mette sul secondo palo: Cia non ci arriva di un soffio.

Al 48’ ancora Vacca per Sy, gioco di gambe del francese e conclusione di destro deviata in angolo. E’ l’ultima emozione.

La Strega ritrova la vittoria, e lo fa convincendo, davanti al proprio pubblico, nella notte di Halloween, tirando un brutto scherzo ai rossoblù di Dionigi. Il gol di Guazzo ha solo illuso i tarantini perché i ragazzi di Simonelli questa volta hanno reagito con più veemenza, riuscendo a cambiare un finale che dopo dodici minuti sembrava già scritto.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628