Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Danneggiarono un fuoristrada: denunciati 4 minorenni di Castelpagano

Scritto da il 29 novembre 2010 alle 16:46 e archiviato sotto la voce Attualità, Cronaca. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

I Carabinieri della Stazione di Colle sannita, al termine di una lunga serie di accertamenti e di riscontri, hanno denunciato per danneggiamento quattro minorenni, giovani studenti di sedici anni, tutti nati e residenti a Castelpagano, poiché nella notte fra il 15 e il 16 novembre, avevano danneggiato un fuoristrada di proprietà della Comunità montana del Taburno. Il mezzo, una Fiat Campagnola, regolarmente parcheggiata sulla pubblica strada, nei pressi della vecchia sede operativa dell’ente in questione, era stato oggetto di un consistente danneggiamento, in quanto gli erano stati divelti entrambi gli specchietti retrovisori, gli erano stati ridotti in frantumi i finestrini laterali anteriori, la fanaleria e le frecce, ed infine gli era stato forato un pneumatico. Ai militari operanti questo tipo di danneggiamento era apparso da subito abbastanza insolito, più frutto di un atto vandalico che di un gesto premeditato: di fatto, una bravata senza altre motivazioni sottese. I Carabinieri, in sede di sopralluogo, avevano inoltre colto un elemento importante: vicino ai finestrini rotti, vi erano alcune tracce di sangue, visibili anche su una delle portiere delle macchina, segno evidente che l’ignoto vandalo doveva essersi ferito. Partendo dal presupposto che l’episodio potesse essere stata opera di alcuni giovani, i Carabinieri hanno cominciato a controllare gli autobus delle scolaresche che la mattina si affollano di studenti, nonché gli altri luoghi di ritrovo dei ragazzi del luogo, ed hanno individuato un ragazzo con una ferita alla mano compatibile con il danneggiamento effettuato. Successivamente, con i dovuti modi e le necessarie cautele lo hanno avvicinato, e ormai certi che fosse proprio il loro “uomo”, lo hanno convinto a confessare, anche per poter in qualche modo rendere meno pesanti le sue responsabilità. Di fatto, il giovane ha ammesso di aver partecipato, insieme ad altri tre amici, come già detto tutti minorenni, al danneggiamento del mezzo, senza un motivo particolare, probabilmente perché in preda alla noia. Ovviamente i Carabinieri hanno subito avvisato i genitori dei ragazzi, nonché il responsabile della Comunità montana in questione, che aveva in custodia il mezzo danneggiato, giungendo ad una soluzione che permetterà ai quattro di ragazzi di cavarsela senza troppi danni, in quanto il reato è procedibile a querela di parte: questa era già stata proposta all’epoca della denuncia sporta ai Carabinieri di Colle sannita, ma il citato responsabile ha promesso di rimetterla, quindi di rinunciare alla punizione giuridica dei quattro giovanissimi, poiché i loro genitori si sono dichiarati da subito disposti a risarcire ogni danno alla prefata Comunità montana.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628