Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Made in Italy: le eccellenze della Campania sbarcano in North Carolina

Scritto da il 27 novembre 2010 alle 11:04 e archiviato sotto la voce Attualità, Lavoro. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Senza crisi, non ci sono sfide: puntare su nuovi mercati USA per crescere e vincere le sfide della competitività globale. Puntare su nuovi mercati USA per crescere e vincere le sfide della competitività globale, è un punto di partenza per cercare di superare la crisi, investendo nell’export, che rappresenta un canale percentualmente in crescita. Sicuramente, il progetto “Le eccellenze della Campania per il North Carolina”, presentato recentemente agli operatori e ai rappresentanti delle Associazioni di categoria, interessa tutta quell’imprenditorialità, che ha la voglia di produrre, inventare ed esportare in tutto il mondo. Capace di mettersi in gioco sul mercato, come quello americano, attraverso idee innovative che mantengano il passo con il progresso e che fanno del nostro Made in Italy, un’eccellenza, molto spesso per alcuni prodotti, uno status symbol. Non è casuale, la grande manifestazione di interesse preliminare, che alcuni imprenditori hanno voluto sottolineare ai promotori italiani del progetto targato NC. Del resto è uno spaccato di un’Italia che si racconta attraverso i suoi prodotti, frutto dell’ingegno, della qualità e del design in vari settori, di una grande azienda, ma anche del più piccolo o meno strutturato laboratorio artigiano, di un produttore agro-alimentare. Dall’enogastronomia al turismo, dalla moda all’arredamento, dalla cantieristica all’automazione, fino all’innovazione hi-tech in ambito meccanico, elettronico e aeronautico. E’ un mosaico di eccellenze che mettono in luce solo un grande capolavoro imprenditoriale, che ci è riconosciuto in tutto il mondo: il Made in Italy. Il  mercato USA, continuerà ad avere un ruolo determinante per gran parte delle imprese italiane interessate all’export. L’ iniziativa è stata promossa dalla TradeFair MediaBusiness, che si è fatta portavoce del coordinamento organizzativo della manifestazione, che si svolgerà nella città di Charlotte nel 2012. Il progetto espositivo, i cui obiettivi sono la promozione e la diffusione dell’offerta italiana del made in Italy e dell’Italian Style, previsto inizialmente per il 2011, è stato posticipato. L’area espositiva è di oltre 25 mila metri quadrati, nel cuore di questa grande città metropolitana, con il fascino della provincia. Il progetto, ha individuato in questo mercato un poco sconosciuto dai grandi osservatori, buone possibilità di sviluppo, che rappresentano una grande opportunità, un primo grande test del dopo-crisi, per rilanciare la nostra economia sull’export. Tra l’altro c’è la voglia e l’interesse di allargare il piano di promozione a tutti gli Stati USA, quindi non solo a quelli confinanti come South Carolina, Tennessee, Georgia, Virginia, Florida. Un’area che rappresenta già di per se, i due terzi dei consumatori americani. In questo contesto, cresce l’opportunità di business per tutte le aziende italiane e in particolar modo di quelle ubicate in tutte le aree produttive di valutare la possibilità di essere presenti in qualità di espositori, all’evento, contando su fattori chiave importanti per il successo della trasferta oltreoceano. Attualmente, l’economia USA, con il suo PIL è di gran lunga la più grande del mondo. Al secondo posto il Giappone, segue la Germania, la Cina. Il North Carolina come polo di riferimento per i prodotti innovativi, i tessuti speciali, per il mobile contract e la vitivinicoltura. Il North Carolina, in particolar modo, può rappresentare un polo di riferimento, per tutte quelle imprese che sono impegnate nella ricerca di nuovi prodotti innovativi. In particolare si ravvisano concrete possibilità di collaborazione tra l’Italia e il North Carolina nei settori dei tessuti speciali, per il mobile contract destinato agli interni di uffici, negozi, ristoranti e complessi turistici ed infine per aziende agricole viti-vinicole.Tale ultimo settore ha visto una crescita più che raddoppiata negli ultimi quattro anni. Le aziende italiane troverebbero nelle istituzioni, università e centri di ricerca del North Carolina, ambienti molto aperti e disponibili ad esaminare specifici programmi di investimenti e forme di collaborazione industriale. Il sistema legislativo offre incentivi non soltanto al mercato locale ma anche, di importante interesse per il sistema produttivo italiano, al mercato estero. Grazie a leggi e agli incentivi, gli investitori trovano una ragione per ampliarsi un nuovo mercato per i loro prodotti, che è rappresentato appunto da quello dello Stato del North Carolina. Un progetto articolato in una serie di eventi expo in 4 macro-settori primari: abbigliamento-moda, arredo-casa, automazione-meccanica-plastica-cantieristica, alimentari-vini-turismo.  manifestazione è rivolta in particolare alla partecipazione di espositori in 4 macro-settori primari: Progetto ITALY FASHION (Abbigliamento-Calzature-Moda,ecc); Progetto H&HC ITALY (Arredo-Casa,Mobile Contract ); Progetto TECH ITALY (Automazione-Meccanica-Plastica-Cantieristica) ; Progetto ITALY TASTE FOR USA (Alimentari-Vini-Turismo). Ma è anche un’opportunità anche per altri settori, che credono sul mercato americano. Un evento, quello presentato dalla TradeFair MediaBusiness, che nonostante lo scenario economico ancora nebuloso, sta raccogliendo comunque, ampi consensi di interesse, a testimonianza che le aziende italiane tornano a guardare con fiducia ai mercati stranieri.  Italy Taste for USA – Italian Food & Wine è il primo grande evento in programma nel giugno 2012, le altre date di possibile svolgimento degli altri progetti sono in via di definizione. L’expo in programma, è visto con interesse dagli organismi del North Carolina e della città di Charlotte, che stanno mettendo a disposizione degli organizzatori italiani, tutta la loro collaborazione. C’è l’obiettivo che possa nascere un proficuo scambio commerciale con l’Italia. Si guarda con attenzione a possibili investimenti e insediamenti di aziende nel North Carolina, dove c’è una qualità di vita molto alta. Ad oggi sono 36 i brand italiani presenti nel decimo stato americano più ampio, con una popolazione di 8,6 milioni di persone. Ma si guarda anche con attenzione, a generare flussi turistici, grazie al contesto naturale, di cui gode il territorio.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628