Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Cusano Mutri, lacugina delle vittime: c’erano fiamme alte ovunque

Scritto da il 19 dicembre 2010 alle 12:19 e archiviato sotto la voce AttualitĂ , Cronaca, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Rocco Tammaro, 51 anni, sopravvissuto alla tragedia avvenuta la notte scorsa a Cusano Mutri, nel Sannio, ha salvato con l’aiuto dei vicini di casa l’anziano padre che si trovava su un balconcino del casolare nel quale stavano divampando le fiamme. Lo racconta Tina all’Ansa, una delle due cugine di Rocco, giunta sul posto poco prima dello scoppio della bombola di gas e allontanatasi qualche attimo prima della deflagrazione. ’Stavamo rincasando intorno all’una della notte e passando davanti al casolare abbiamo visto fiamme alte che uscivano dal tetto’ riferisce la donna. Tina ha subito chiamato il fratello il quale ha allertato carabinieri, vigili del fuoco e il 118. Racconta Tina: ’Io e mia cugina Carmelina ci siamo avvicinate al casolare. Abbiamo visto Rocco intento a rompere con un grosso martello la grata di ferro, installata per motivi di sicurezza, di una finestra, unica via di uscita dalle fiamme, stava cercando di portare in salvo i familiari. Mia cugina ed io abbiamo aperto la porta che non era chiusa a chiave. All’improvviso sono fuoriuscite fiamme altissime che ci hanno impedito di entrare’. Il racconto si fa concitato: ’Nel frattempo sul balconcino all’estremita’ opposta del casolare – continua Tina – ho visto il papa’ di Rocco, Simone Antonio, 85 anni e con seri problemi di salute, che e’ stato soccorso e messo in salvo con una scala da alcuni vicini e da Rocco’. ’In quei momenti concitati – afferma con un filo di voce Tina fortemente provata dal dolore – ho avuto un attimo di lucidita’ ed ho detto a mia cugina: ma se esplode la bombola di gas? Il tempo di fare pochi metri e c’e’ stata l’esplosione’. ’A quel punto – continua la giovane donna – abbiamo visto volare in aria di tutto, compresa la bombola’. E’ qui che il racconto di Tina si ferma. Nella sua mente rivive quei momenti drammatici. Lascia il luogo della tragedia e, insieme con la cugina, viene accompagnata nella caserma dei carabinieri di Cusano Mutri per le deposizioni

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628