Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Lettera aperta di Giovino Carpenella: lascio il Pdl

Scritto da il 17 dicembre 2010 alle 10:17 e archiviato sotto la voce Attualità, Primo Piano. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Non mi era mai successo di scrivere una lettera di dimissioni da un partito politico, ma la strada intrapresa con le ultime vicende politiche mi induce senza indugio ad adottare azioni forti, pur se dolorose. In qualità di componente del coordinamento provinciale del Popolo della Libertà provo un profondo rammarico nel vedere sgretolarsi ciò che anche io, modestamente, avevo contribuito a realizzare come delegato al congresso fondativo del PDL del 27-28-29 marzo del 2009.
Non è accettabile, per me, far parte di un coordinamento provinciale che non solo non è luogo di condivisione, partecipazione, responsabilità e decisione ma, da quello che apprendo dalla stampa (pur essendo componente del coordinamento!) è diventato esattamente il contrario di quelli che erano i principi ispiratori del PDL. Dov’è finito il partito liberale di massa? E’ lecito avere opinioni diverse su alcune questioni e non correre il rischio di essere cacciati? E’ ammissibile non essere convocati negli organi politici preposti, perché qualcuno non ama correre il rischio di dover dibattere e discutere prima di decidere? E’ forse un traditore chi pone questioni politiche nell’interesse e nel rispetto di chi lo ha votato, o non lo è piuttosto chi tradisce nei fatti il programma presentato agli elettori? Tradisce forse chi lavora e conduce battaglie di legalità sul territorio, o chi presta il fianco o affida ruoli di responsabilità politica a chi  – in questa provincia – non rappresenta certamente la discontinuità e il rinnovamento?
Vengo da destra e lo rivendico con orgoglio. Sono entrato a far parte del coordinamento dietro indicazione di qualcuno perché – forse  – l’ho meritato sul campo.
La politica diventa alta e nobile quando riesce ad andare oltre i nomi e ad indicare dei valori. A me hanno insegnato i valori della coerenza , della dignità, dell’onore e della legalità che, purtroppo, non appartengono più al Popolo della Libertà.
Ed è per questo motivo che rassegno le mie dimissioni dal coordinamento provinciale del PDL e dal Popolo della libertà in quanto le mie posizioni sono “incompatibili” con i principi ispiratori “dell’attuale Popolo della libertà” “con gli impegni assunti e non mantenuti  con gli elettori” e con “la presunta attuale attività del PDL”.  

Giovino Carpenella

1 Risposta per “Lettera aperta di Giovino Carpenella: lascio il Pdl”

  1. Felice Presta scrive:

    Condivido la delusione di Giovino avendone seguito il medesimo percorso e le medesime delusioni. Dispiace solo che in un momento come questo si perde un elemento utilissimo per le battaglie sul territorio e per il territorio.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628