Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Un’opera per l’energia, premio agli architetti Ferrero, Ciucci, Cermola

Scritto da il 16 dicembre 2010 alle 09:01 e archiviato sotto la voce AttualitĂ , Lavoro. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Un parco tematico dove sono presenti energia alternativa, aspetto tecnologico, aspetto sociale ed ambientale, questa l’idea di fondo che gli architetti Mario Ferraro, Gianni Ciucci e Melania Cermola hanno sviluppato per il Concorso di idee “Un’opera per l’energia” bandito dall’Assessorato alle Politiche Energetiche della Provincia di Benevento . Il progetto che è valso allo Studio Associato il Primo premio, si base sull’idea progettuale che nasce dall’abbinare arte, tecnologia, aspetto sociale ed energia motoria dell’uomo attraverso una simbiosi armonica in un contesto paesaggistico di illustre valore. Si è tenuto conto dell’impatto con l’ambiente esistente e per non deturparlo e per allinearsi a quanto già presente al MUSA, dove l’opera, perfettamente autonoma dal punto di vista energetico, verrà installata, sono state progettate strutture in materiale leggero. Per far si che tale area rientri nei bisogni quotidiani degli individui, la stessa è stata articolata in diverse zone dove tutti i componenti di una famiglia tipo potranno avere il loro spazio: -l’adulto o sportivo potrà iniziare la visita del parco attraverso un percorso che lo aiuterà ad incanalare e a potenziare la propria energia motoria facendogli acquistare nel tempo il controllo.
- il bambino potrà usufruire di un’area –giochi, mentre i genitori passeggiano. -L’anziano  potrà godere degli stessi benefici rapportati alla sua età essendo state previste aree di riposo o di relax. Nel progettare tale area si è anche tenuto conto della stragrande maggioranza composta da giovani per invogliarli ad apprezzare la natura e nello stesso tempo indurli a riflettere sull’energia rinnovabile, l’energia sostenibile, le fonti alternative ed il loro impiego considerando che spesso il termine rinnovabile viene confuso con sostenibile.
Attraverso questo percorso i giovani prenderanno coscienza che la natura e tecnologia possono tranquillamente coesistere conservando ognuno il proprio spazio. Quale migliore occasione se non quella di poter usufruire delle nuove tecnologie come bici ed auto elettriche che potranno rifornirsi nell’apposita area creata all’inizio del parco, mentre  ogni elemento tecnologico presente nella suddetta area come ad esempio il lampione e l’albero fotovoltaico, la collinetta eolica e la pensilina nell’area rifornimento sempre fotovoltaica, viene alimentata da fonti rinnovabili. Entrare in un’area dove tutto è stato progettato per il benessere dell’individuo significa riappropriarsi del proprio tempo e della piĂą intima interioritĂ  soprattutto nel mondo contemporaneo in cui l’uomo cerca il contatto, ma non sa come ripristinare il rapporto con l’altro, passeggiare con un amico, godersi il sole che riscalda i propri passi, respirare l’aria pura e la tranquillitĂ  del luogo. Questo luogo in cui sono stati utilizzati gli elementi base della creazione del mondo, acqua, vento, sole e terra , è stato ideato anche per ridare all’uomo la coscienza di quanto sarĂ  importante il contatto con la natura, con l’umanitĂ , con il futuro, con l’energia . L’aspetto predominante della progettazione  è caratterizzata dall’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia come l’energia solare, l’energia idraulica, quella eolica,  delle biomasse (solo simbolica) , delle onde e delle correnti (simbolica all’interno della vasca), ma anche l’energia geotermica. Il progetto che ha pienamente risposto a quanto indicato dal bando di concorso,  sarĂ  esposto dal prossimo 16 dicembre nell’Open Space che la Provincia ha allestito in piazza IV Novembre dove si svolgerĂ  il Forum Internazionale sul tema “L’altra energia: prospettive di sviluppo per un futuro sostenibile nel Sannio”   per poi essere installato al Musa.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628