Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Torrecuso, consiglieri Iannella e Mortaruolo su situazione cimitero

Scritto da il 13 novembre 2010 alle 10:40 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

I sottoscritti Consiglieri Comunali Iannella Angelino e  Mortaruolo Erasmo,  si vedono costretti e riportare all’attenzione del Sindaco, del Consiglio Comunale, dell’Assessore ai Lavori Pubblici un problema, triste ed increscioso, oltre che gravemente pericoloso per la salute pubblica, già sollevato con interrogazione del consigliere Iannella protocollata in data 24.12.2008 n. 9216 laddove si evidenziava che: “dall’inizio di novembre del 2008 dopo la ricorrenza dei defunti, quando sono iniziate le piogge, nell’ossario, situato sotto l’ex chiesetta del cimitero, si è verificata un’infiltrazione d’acqua, che ha raggiunto  anche più di  100 cm. di altezza. Le cassette contenenti le ossa dei nostri defunti sono  immerse nell’acqua, ove si imputridiscono, rompendosi e  lasciando cadere il loro pietoso contenuto nell’acqua presente (vedi foto).
Per il rispetto dovuto a quelle ossa testimoni di vite trascorse e da non dimenticare, per l’affetto che ci lega a quanti ci hanno preceduto, per senso di  pietà cristiana, per dovere civico e morale e in considerazione anche dei profili igienico–sanitari del fatto, occorre  intervenire con urgenza per prosciugare l’acqua ed eseguire dei lavori di ristrutturazione dell’ossario.
Sempre in materia  di acque, si evidenzia che nell’estate 2008 il comune fu costretto ad eseguire dei lavori di drenaggio nella zona laterale del cimitero, retrostante il muro di cinta a confine con la strada Comunale Pantanielli, dette opere, iniziate come drenaggio sono proseguite come fognatura, con la costruzione anche di pozzetti di allaccio, per oltre 500 metri, fino ad arrivare nei pressi dell’abitazione del de cuius Cutillo. Detta fognatura che raccoglie le acque di drenaggio dei pluviali delle cappelle, dei loculi e dei piazzali retrostanti alla chiesa, sfocia nel pozzetto realizzato alla fine della fognatura, lateralmente alla strada, senza nessun tipo di  convogliamento nel vallone laterale, motivo per cui durante il periodo di pioggia tracima e si riversa lungo la strada comunale
Nello stesso tema ricordo a noi stessi ed a voi tutti, che dall’estate 2007 un privato cittadino residente a valle del cimitero, in c.da Fontanavecchia, dopo aver subito per l’ennesima volta danni al proprio fondo, e soprattutto, l’allagamento dell’abitazione, si recò dal sindaco per consegnarli simbolicamente le chiavi di casa, ma, ricevendo rassicurazioni di una rapida ed efficace soluzione del problema.
A seguito dell’interrogazione, la precedente amministrazione assunse degli impegni. In particolare il tema della fognatura e dell’acqua lungo la strada Pantanielli, fu inserito nel progetto “lavori di sistemazione ed ammodernamento della viabilità esterna al capoluogo”, solo che  nei  successivi due progetti di Variante (di cui il primo approvato con determina del responsabile del settore LL.PP n. 461 del 21.09.2009 ed il secondo con Delibera di Giunta Comunale n. 90 del 28.07.2010,) tali lavori, a nostro avviso urgenti ed indifferibili sono scomparsi!!
Mentre i lavori all’ossario venivano inseriti in quelli di “Ristrutturazione, ampliamento e adeguamento del civico cimitero, zona A” (lavori in corso d’opera) ed a tutt’oggi non sono stati ancora eseguiti. Vogliamo precisare che entrambi i finanziamenti derivano dalle passate amministrazioni e che l’attuale amministrazione doveva solo gestire i lavori.
E’ palesemente non condivisibile la scelta dell’amministrazione di  privilegiare l’esecuzione di lavori autocelebrativi quali la messa in opera del cancello (posto che l’accesso è possibile da altri varchi!!) piuttosto che effettuare lavori imposti da ragioni igienico-sanitarie e dal un comune senso di pietà cristiana.  Alla luce di tali fatti presentiamo interrogazione al signor sindaco: quando e come verrà risolto il problema dell’ossario e della zona limitrofa? L’acqua presente nell’ossario come verrà smaltita? Non sarebbe il caso di traslocare con urgenza in altro locale le cassette presenti nell’ossario? Visto le condizioni statiche di precarietà della chiesetta e sottostante ossario non sarebbe necessario renderli inaccessibili? Quando e come verrà risolto il problema della fognatura e dell’acqua lungo la strada Pantanielli? Se non verranno eseguiti ulteriori lavori, è possibile convogliare l’attuale fognatura nel vallone? Si richiede risposta per iscritto ai sensi del comma 12 art. 43 del Regolamento del Consiglio Comunale.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628