Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Adiconsum: istituito il fondo di solidarietà per i mutui sulla prima casa

Scritto da il 10 novembre 2010 alle 20:34 e archiviato sotto la voce Primo Piano, Società. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

L’Adiconsum della provincia di Benevento, attraverso il suo dipartimento credito e finanza, informa che dal 15 novembre le famiglie sannite in difficoltà con il pagamento delle rate del mutuo sulla prima casa potranno richiederne alla banca mutuataria la sospensione. Infatti, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il 27 Ottobre scorso, ha, finalmente, pubblicato le regole per la presentazione e l’istruttoria di accesso al Fondo mutui per la prima casa e i moduli da compilare per avviare tale richiesta di sospensione. A riguardo il Segretario Generale dell’Adiconsum Costantino Caturano precisa : “I destinatari di tale Fondo sono i mutuatari che si trovano nella temporanea impossibilità di provvedere al pagamento delle rate alla naturale scadenza a causa della perdita del posto di lavoro, della morte o sopraggiunta non autosufficienza di uno dei membri del nucleo familiare, del pagamento di pesanti spese mediche o di assistenza domiciliare, della necessità di interventi edilizi di manutenzione straordinaria di importo non inferiore a 5.000 euro. Cosa molto importante è che non possono accedervi coloro che sono in cassa integrazione.  Quanto detto, continua l’Adiconsum, riguarda tutte le tipologie di mutui e a tale fondo possono accedere coloro che hanno acceso un mutuo per la prima casa del valore massimo di 250.000,00 euro con un Indicatore della situazione economica equivalente – ISEE  non superiore a 30.000,00 euro.” L’associazione di difesa dei consumatori sottolinea che i mutui sospendibili sono solo quelli relativi alla prima casa, compresi quelli cartolarizzati, surrogati, rinegoziati con la stessa banca. Possono essere sospesi anche i mutui con rate impagate a condizione che non sia stato avviato il procedimento esecutivo con la notifica dell’atto di pignoramento. Non può essere richiesta la sospensione da chi ha già avuto accesso a forme simili di sostegno, tipo il “Piano Famiglia” sottoscritto dalle Associazioni dei consumatori con l’Associazione Bancaria Italiana. Il Fondo consente la sospensione del pagamento delle rate per un periodo di 18 mesi e per un massimo di due volte nel corso della vita del mutuo solo se sono stati pagati almeno 12 mesi di rate. Poi alla scadenza originaria del mutuo, per recuperare le rate sospese, si allunga la durata del mutuo stesso. La domanda dovrà essere presentata alla banca mutuataria che la trasmetterà alla Consap, la società incaricata di gestire il fondo per ottenere il nulla osta per la sospensione. Ottenuta l’autorizzazione entro cinque giorni la banca dovrà comunicare al mutuatario la sospensione e attiverà la convenzione entro i trenta giorni lavorativi successivi (45 per i mutui cartolarizzati). Considerati i tempi, l’Adiconsum prevede che le prime sospensioni non potranno aversi prima del 2011.  In definitiva il Dipartimento credito e finanza dell’Adiconsum sannita comunica a tutti i cittadini che le varie informazioni sul fondo sono disponibili presso gli sportelli territoriali dell’associazione dove verranno fornite tutte le informazioni a riguardo e anche l’assistenza nella compilazione dei moduli necessari per la richiesta e le dichiarazioni da presentare per la sospensione del mutuo. Infine, l’Adiconsum ha già chiesto al Ministero l’aumento dei fondi disponibili che attualmente sono sufficienti per meno di 5.000,00 mutuatari mentre i titolari di mutui che si trovano nelle condizioni innanzi dette sono molti di più.

 

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628