Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Agitazione all’Ospedale Rummo, le segreterie territoriali FSI – FIALS ed RdB

Scritto da il 8 novembre 2010 alle 17:54 e archiviato sotto la voce Lavoro. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Vorremmo discutere serenamente per poter addivenire ad una soluzione della problematica entro il 31 dicembre 2010, siamo invece costretti a discutere di aspetti marginali. Siamo convinti che in questi tempi in cui la capacitĂ  contrattuale nazionale, regionale o territoriale non offre
la possibilità di crescita economica per i lavoratori dipendenti, non è delittuoso richiedere con dati di fatto incontrovertibili che prima di ridurre le risorse disponibili al personale di comparto si applichino tutte le possibili soluzioni per rivedere la posizione economica del personale tutto. L’unica polemica che vogliamo fomentare ulteriormente è che mentre noi ci sforziamo di pressare la controparte con iniziative tese a rimpinguare i fondi per poter dare una ulteriore fascia retributiva a tutto il personale che ne avrebbe diritto qualcuno ne fa invece una questione di numero di partecipanti all’assemblea e cerca di dare all’amministrazione la sponda per poter dire che il personale non sarebbe interessato a tanto. A proposito dello straordinario, vogliamo dire solo che il ricorso a questa pratica scarica sui fondi del personale le carenze di organico e la mancanza di programmazione aziendale. Oggi possiamo affermare senza ombra di dubbio che si sarebbero dovuti assumere almeno il 25% del personale infermieristico dimesso ed il 10% del restante personale. Tanto avrebbe consentito di abbattere il ricorso al lavoro straordinario e soprattutto di non ridurre oggi ai sensi del decreto 57 del 30/09/2010 i fondi del personale. Ora qualcuno vorrebbero farci credere che la colpa è dei lavoratori o di qualche rappresentante RSU o dei Sindacati e non dei Direttori che non hanno saputo sfruttare le norme che consentivano un miglioramento della qualità assistenziale. Se gli altri Sindacati sono più bravi perché non hanno chiesto alcunché sulla materia? Perché non hanno consigliato i loro Direttori ad applicare le normative che consentivano un migliore assistenza sanitaria anche attraverso il miglioramento della vita di lavoro dei dipendenti? Non è forse responsabilità del direttore Generale Lanzetta, del Direttore Amministrativo Di Stasio e di quello Sanitario Rossi se l’Ospedale sta degradando verso una deriva dell’assistenza sanitaria rispetto alla precedente gestione MUSSI?
Noi tentiamo di dare il nostro contributo se loro riescono meglio ci aspettiamo proposte e fatti. Infine sulla questione della mobilitĂ  del personale vorremmo chiarire una volta per tutte che queste
modalità di trasferimento improvvise, calate dall’alto, senza una giustificazione reale determinata da esigenze organizzative assumono proprio una funzione punitiva nei confronti, guarda caso, di dipendenti
dirigenti sindacali o iscritti alle nostre Organizzazioni che non sono avvezzi a consumare le scale, l’ascensore ed i nuovi parquet delle anticamere dei Direttori. Comunque relativamente ai trasferimenti degli infermieri, alcuni di questi sono stati revocati; ma, tra questi, non vi rientrano sicuramente gli iscritti di FIALS, FSI e RdB. D’altro canto non vogliamo pensare che siano
iscritti alla CISL e/o al NURSING UP o anche alla CGIL. A noi ci vengono dei dubbi sulla gestione dell’Ospedale :
• I fondi potrebbero avere delle carenze
• lo sforamento del lavoro straordinario senza controlli potrebbe essere un fatto voluto
• le mobilità interne non siano casuali ma riservate a pochi eletti
• la programmazione e la gestione dell’azienda non sia del tutto coerente
• l’effettiva capacità di gestione del personale, in particolare di quello infermieristico, affidata al Dott. Tirino, sia alquanto approssimativa

UN UOMO LIBERO E’ SEMPRE PIENO DI DUBBI PERCHE’ I DUBBI TE LI CREA LA LIBERTA’ LE CERTEZZE INVECE SONO SEGNO DI SCHIAVITU’

            F.S.I. Giovanni Parente,  FIALS Mario Ciarlo,  RdB Pasquale Ruggiero

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628