Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Basket: la Peugeot Fratelli Cardillo Benevento sfiora l’impresa contro il Melfi

Scritto da il 2 novembre 2010 alle 12:13 e archiviato sotto la voce AttualitĂ , Pallacanestro. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Terza sconfitta consecutiva per la Peugeot Fratelli Cardillo Benevento che sul campo neutro di Ruvo di Puglia viene battuta dall’Invicta Melfi con il punteggio di 82-78 al termine di una gara emozionantissima. Davvero sfortunati i ragazzi di coach Annecchiarico che sotto di quindici punti, a causa del solito black out del terzo quarto,  nella seconda metĂ  del quarto quarto compiono una clamorosa rimonta portandosi sul 78 – 78 con un solo giro di lancette mancante al termine della gara. Sul piĂą bello, quando l’inerzia della partita sembrava tutta dalla parte della squadra ospite, due rimesse sbagliate, sui possessi decisivi per rimettere la testa avanti, danno ai lucani la possibilitĂ  di realizzare i canestri che danno i due punti a coach Antonio Russo. Una sconfitta che brucia ma che allo stesso tempo lascia intravedere segnali di ripresa nella compagine del presidente Di Nunzio che compie un deciso passo avanti dal punto di vista del gioco rispetto alla gara di due domeniche fa persa in casa contro il Ragusa. Buone le prestazioni del capitano Credendino e del giovane Crevatin, migliori realizzatori al termine dei quaranta minuti, che fanno ben sperare per il prosieguo della stagione. Ma tutti gli atleti del roster beneventano hanno mostrato evidenti segnali di ripresa. La gara inizia con il Melfi subito preciso nel tiro dalla distanza grazie alla buona vena di Venturelli e Di Pierro. I lucani piazzano subito un parziale di 10-1 che però viene rintuzzato dai sanniti che si rimettono subito in partita con i canestri di Bellman, in quintetto al posto di Credendino e di Vetrone. La gara viaggia sui binari dell’equilibrio fino al suono della prima sirena (20-20). I padroni di casa si affidano molto al tiro da fuori del duo Venturelli – Di Pierro mentre la Magic Team mostra un gioco piĂą variegato trovando spesso anche i canestri da sotto grazie a Camata e Vetrone. Nel secondo quarto i sanniti mettono il muso grazie ad un ottima difesa ed buon impatto dalla panchina di Cavalluzzo, che realizza 5 punti in un amen, e di Crevatin preciso al tiro ed efficace a rimbalzo. Ed è proprio un canestro del giovane triestino a dare alla Magic Team il massimo vantaggio sul +5 a tre minuti dall’intervallo lungo. Ma nelle ultime azioni prima del riposo, come purtroppo sta capitando un po’ troppo spesso,  cala il livello di concentrazione dei sanniti e questo consente al Melfi di ricucire lo strappo e di chiudere addirittura in vantaggio (41-39) i primi due quarti di gara. Al rientro dagli spogliatoi, ancora una volta la squadra di Annecchiarico subisce il break degli avversari. I sanniti giocano in modo frettoloso in attacco dando il la ai canestri in contropiede degli avversari. Il Melfi trova il vantaggio in doppia cifra chiudendo la terza frazione sul +14 (69-55). Nell’ultima frazione la gara sembra in pieno controllo dei lucani vicini al terzo successo stagionale. A cinque minuti dalla fine  Credendino ruba un pallone al suo avversario e realizza due punti in contropiede. Il capitano suona la carica e la zone-press chiamata da coach Annecchiarico da i frutti sperati. I sanniti recuperano palloni su palloni e nel giro di tre minuti annullano tutto lo svantaggio. Un canestro dai quattro metri del playmaker Mascolo riporta la gara in paritĂ  sul 78-78. L’Olimpia Melfi sembra stordita dalla grinta messa sul parquet dagli atleti beneventani. Per ben tre volte la Magic Team ha il possesso per andare in vantaggio ma si lascia prendere dall’eccessiva frenesia e commette errori che ridanno fiducia ai padroni di casa. Ancora una volta è Venturelli a trovare i due punti per il nuovo vantaggio  del Melfi, mentre dall’altro lato  Benevento per ben due volte perde palla sulla rimessa vanificando in maniera incredibile lo sforzo fatto nei frangenti precedenti. La gara si chiude con i due liberi realizzati da Onetto che fissa il punteggio sul 82-78. Alla Peugeot Fratelli Cardillo resta l’amaro in bocca per una partita persa nei secondi conclusivi, per la troppo frenesia nella gestione dei possessi decisivi. I sanniti hanno però dimostrato un gran carattere nel realizzare una rimonta in cui nessuno sperava rientrando dal -14 alla paritĂ . Ed è da questo carattere che Credendino e soci devono ripartire per venir fuori da questo momento di crisi. Il gruppo è compatto e dimostra di seguire le indicazioni di coach Annecchiarico, l’allenatore beneventano arrabbiato per la sconfitta è comunque fiducioso per il prosieguo della stagione ancora lunghissima. Domenica prossima si va a Reggio Calabria a sfidare la capolista Viola fra quindici giorni la Magic Team torna al PalaTedeschi in quello che si preannuncia un fondamentale scontro diretto in chiave salvezza contro il Martina Franca. Nelle altre partite della quinta giornata del girone d’andata sorprende la vittoria del Bernalda contro la N.B. Campobasso, con i lucani che si schiodano dall’ultimo posto in classifica. Altre vittoria a sorpresa e quella del Bari che supera il forte Corato portandosi a quattro punti, a pari merito con il Ragusa sconfitto a Reggio Calabria, il Francavilla e la Mens Sana Campobasso. La Magic Team con soli due punti divide l’ultimo posto nella classifica con il Bernalda, il Martina ed il Ceglie.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628