Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, a Gallipoli la resa: diciamo addio al primo posto

Scritto da il 19 aprile 2009 alle 21:01 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

La domenica della resa, perché ormai i giochi sono fatti: con la sconfitta di oggi in Puglia i giallorossi di Soda si ritrovano a 5 punti dello stesso Gallipoli (che ritorna in vetta) ed a 4 punti dal Crotone, che domenica si ritroveranno di fronte per il ‘faccia a faccia’ che probabilmente risulterà determinante per il primato e quindi l’accesso diretto alla cadetteria.

Giochi fatti, dicevamo, per i sanniti: a sole quattro giornate dal termine, infatti, con soli 12 punti a disposizione, è impensabile che Clemente e compagni rimontino sei punti alle due battistrada.
D’altra parte, avevamo auspicato un’impresa titanica, che consideravamo comunque non impossibile: siamo stati completamente ‘smentiti’, e non solo dal risultato finale di 2-0 a favore della squadra di Giannini (reti di Russo e Ginestra, ad inizio e chiusura del primo tempo), quanto soprattutto dalla prova opaca fornita dal team sannita!
Praticamente incapace di pungere, il Benevento ha subìto l’iniziativa dei padroni di casa per una sconfitta apparsa netta, inequivocabile, inappellabile…

L’amarezza, a fine gara, dei circa mille supporters giallorossi giunti a Gallipoli dopo una marcia forzata di quasi 900 chilometri era palese, dipinta sui volti di chi si è sentito tradito: perché una partita si può perderla, ma dopo averla giocata fino in fondo, dopo aver combattuto, dopo aver creato diverse occasioni da rete. Insomma si può uscire sconfitti ma a testa alta, ma il Benevento visto a Gallipoli non merita attenuanti.
Squadra sopravvalutata? Forse. Dalla padella alla brace tra Papagni e Soda? Probabile.

Ora però occorre, e non appaia un luogo comune, rimboccarsi le maniche e giocare al meglio le ultime quattro gare della stagione regolare: per tentare di puntare al secondo posto, comunque di conservare il terzo, e allo stesso tempo facendo attenzione alle spalle, perché Arezzo e Foggia tenteranno l’impossibile (a cominciare da domenica) per conquistare una posizione utile ai play-off.

Questi i risultati maturati nell’ambito della trentesima giornata:
Arezzo – Perugia 0-0
Foggia – Taranto 2-0
Foligno – Virtus
Lanciano 0-0
Gallipoli – Benevento 2-0
Juve Stabia – Pescara 3-1
Paganese – Ternana 1-1
Pistoiese – Cavese 1-1
Potenza – Real Marcianise 2-1
Sorrento – Crotone 1-0
Ed ecco la nuova classifica:
Gallipoli 57 punti;
Crotone 56;
Benevento, Cavese 52;
Arezzo, Foggia 48;
Sorrento, Real Marcianise, Ternana 39;
Perugia, Paganese 37;
Pescara 34;
Taranto 33;
Foligno, Lanciano 32;
Juve Stabia 28;
Potenza 27;
Pistoiese 24.
Pescara, Arezzo, Virtus Lanciano e Taranto una gara in meno
Juve Stabia 2 punti di penalità Potenza 3 punti di penalità Pescara 1 punto di penalità

Prossimo turno (14esima giornata di ritorno, 26 aprile 2009, ore 15)
Benevento – Arezzo
Crotone – Gallipoli
Foligno – Potenza
Paganese – Foggia
Pescara – Sorrento
Real Marcianise – Perugia
Taranto – Cavese
Ternana – Pistoiese
Virtus Lanciano – Juve Stabia
gallipoli_bn1

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624